GayGuy.it

Intrattenimento
&svago


««::"Cagliari Storia"

Welcome to Cagliari!
Storia, colori e sapori del Campidano

««:: Cagliari

Spiagge e Coste
sud orientali
della Sardegna

 :: Verso Villasimìus

Itinerari. Strada da percorrere per raggiungere le splendide località della zona sud orientale...

:: (Diario Cagliari

Diario Cittadino
Pronto Intervento
Sanità
Farmacie di turno
Links utili

:: Vademecum del       Viaggiatore

Precauzioni da
adottare prima di intraprendere un viaggio...durante...e dopo

:: Gastronomia

L'arte del mangiare
e del bere
in Sardegna:
Malloreddus,
Bottarga,
Fregola...


Archivio

Blog World & Amici
Chat
Compagnie Marittime
Comuni in Sardegna
Equilibrio Democratico
Foto Artistiche >>>
Freeware Italiano
Gli indispensabili
per il Computer

Info Voli - Airlines

Letteratura Gay
La Voce del Rispetto

Motori di Ricerca

News dal Mondo
Newsletter >>>
Obiettivi
Poesie e Racconti
Pub-Locali-Disco
Racconti
Scambio Banner
Siti AMICI
Tradizioni e Folklore
Web Links Gay

Sommario/Index

 

Come sarà il TEMPO
 in SARDEGNA?
ECCO:

The WeatherPixie


 

Consultazione Veloce
"Servizi e Utilità"


 




 

















Cartina geografica della Regione SardegnaCAGLIARI - IL  POETTO - "Golfo degli Angeli"  







 


In questa sezione cercheremo di illustrarvi la storia, luoghi e itinerari turistici ( gay e non ) per una buona vacanza, nonché tradizioni e folklore; gastronomia; curiosità; sport e tempo  libero.
Inizieremo questo viaggio partendo da Cagliari per poi arrivare a toccare tutta la Sardegna
( o quasi), cercando di farvi vedere le immagini più suggestive della nostra Splendida Isola.

Vi auguriamo “Buon Viaggio”!
 


Inserire testo
Situata tra il 38° 51' 52'' e il 41° 15' 42'' di latitudine nord e tra gli 8° 8' e i 9° e 50' di longitudine est, la Sardegna occupando una superficie pari a 24.089 Km², è la seconda isola più grande del bacino del Mediterraneo. Situata al centro del Mediterraneo occidentale, dista appena 12 Km dalla Corsica, 120 Km dalla Toscana e 185 Km dalle coste dell'Africa settentrionale. Le isole minori che fanno parte della Sardegna sono: Sant'Antioco (109 Kmq), San Pietro (51,3 Kmq), l'Asinara (50,9 Kmq), la Maddalena  (20,1 Kmq) e Caprera.
Inserire testo
Le coste si estendono per circa 1849 Km e le stesse presentano dei fondali marini abbastanza profondi. Le coste della Sardegna sono prevalentemente alte e rocciose che terminano spesso con dei promontori
caratterizzati da ampie baie circondate da isolotti. In prossimità delle coste più elevate e piane, l'arido territorio offre degli stagni, paludi e grandi distese di dune. A nord ovest e nord est, esse si estendono per grandi distanze che si presentano talvolta impervie ed inaccessibili. Essendo la sua origine molto antica, con delle rocce e sistemi montuosi che risalgono al Paleozoico Antico (300milioni di anni fa), l'isola presenta dei rilievi montuosi molto elevati per il fatto stesso dei lunghi processi di erosione. Sono predominanti le distese rocciose di granito, trachite, basalto (denominate "Giare"), dolomite calcarea (denominate "tonneri" o "tacchi"), situate tra i 300 e i 1000 metri di altitudine. Tra i diversi massicci rocciosi, e bene ricordare quello del Gennargentu, situato nel cuore dell'isola (la sua cima più alta si erge per circa 1834 metri), quello del Monte Limbara (1362 metri) e il Monte Rasu, punto culminante della cosiddetta "catena del Marghine" che si estende trasversalmente in direzione nord per circa 40 Km. A queste si affiancano depressioni articolate e profonde, nei fondi delle quali, molto spesso, è possibile trovare dei corsi d'acqua. A parte il Campidano, la vasta pianura che si estende da sud (Golfo di Cagliari) sino ad Oristano per circa 100 Km, non ci sono delle distese pianeggianti o comunque sono poco estese (un esempio è la Nurra).
Inserire testo
Le grandi foreste
verdi di castagneti, di carrube e di pini marittimi, che sin dalla loro origine furono oggetto di un intenso sfruttamento, restano ancora oggi delle grandi distese che coprono circa 1/6 della superficie totale del territorio, cioè più o meno 475mila ettari. La foresta di Gutturu Mannu, situato a sud dell'isola, è la più grande di tutto il bacino del Mediterraneo. In tutta l'isola è possibile notare la presenza del leccio, della roverella e dei ginepri, dei lentischi, del cisto, del corbezzolo e delle piante di olive. La fauna comprende il cervo sardo, il muflone, il cinghiale, la volpe, il gatto selvatico, la lepre, il ghiro, il falco pellegrino e l'aquila reale, il fenicottero (fenicottero rosa), il pollo sultano e tutti gli uccelli acquatici presenti nel resto d'Europa.
Inserire testo
In Sardegna è possibile rilevare la presenza di tre grandi fiumi: il Flumendosa (127 Km) che sbocca nella parte sud della costa orientale, il Tirso che sbocca nel golfo di Oristano, ed infine il Coghinas che sbocca nel nord dell'isola, nel golfo dell'Asinara. Ricordiamo inoltre il Temo che sbocca a Bosa, considerato l'unico fiume navigabile della Sardegna, e il Tirso (135 Km). Le loro acque sono state conservate così da poter essere raccolte in dighe e laghi artificiali, come il medio e l'alto Flumendosa. L'unico lago naturale è quello di Bàratz. Le acque sotterranee che affiorano dalle grotte alla superficie della terra, in forma carsica, presentano un interesse soprattutto per  chi ama la natura.
Inserire testo
Il clima è generalmente mite, ma la Sardegna subisce l'influenza delle masse d'aria provenienti dall'Atlantico, dall'Africa e dall'Artico. Il tempo è per lo più sereno: nel corso dell'anno si contano circa 300 giorni di sole; e i rimanenti giorni sono quelli piovosi, registrati soprattutto durante la stagione invernale e in autunno. La temperatura media è di circa 24° nel mese di luglio e 11° nel mese di gennaio. Il tasso annuale di umidità è di circa il 70%. L'isola è molto ventilata, con la presenza del maestrale, vento proveniente dal nord-ovest, fresco e secco in inverno che però in estate rende l'aria più respirabile, attenuando così il calore e l'umidità. Ogni tanto, la costa meridionale è esposta al vento di scirocco proprio perché i venti provenienti dall'est e di levante soffiano sulla costa orientale.
*Rielaborato in proprio dalla traduzione in lingua francese gentilmente concessa da una docente madrelingua.


ZONA SUD OCCIDENTALE - MARZO 2003 - "LOCALITA'  PULA"...
Anticipazione per la categoria "Pesca Sportiva"
ZONA SUD ORIENTALE - "LOCALITA' TORRE DELLE STELLE"...AUTUNNO 2002.



to top of page

GayGuy.it 2003-2010 è tutelato dal copyright  Morris ©
è vietata la riproduzione totale o parziale di questo sito

 

 


Cagliari
La Sella del Diavolo
Particolare del
Golfo degli Angeli
( 25 aprile 2003 )




Cagliari
La Sella del Diavolo
( Aprile 2003 )



Cagliari
La Sella del Diavolo
( Aprile 2003 )




Cagliari
Particolare del
Golfo degli Angeli
( Aprile 2003 )




Cagliari
Panoramica

( 25 aprile 2003 )





Spiaggia
Sud orientale

Primavera 2003





Spiaggia
Sud orientale

Primavera 2003






Villasimius
Spiagge e dune



 


Villasimius
Coste e spiagge della zona Sud orientale della Sardegna

 



Villasimius
Spiaggia